giovedì 1 marzo 2012

Lucio Dalla: uno dei più grandi della musica italiana, artisticamente il più completo

Per chi ha fatto musica, suonato, il nome di Lucio Dalla è sicuramente considerato tra i più grandi della musica moderna italiana. E credo sia così anche per chi ama la musica. Parlo di 3-5 artisti in assoluto, non di più. Come completezza artistica a mio avviso è stato il numero 1: autore, compositore, arrangiatore e musicista. Nessun altro in Italia ha unito in un unico artista tutte queste figure. Parlare di Lucio Dalla al passato è strano. Sono cresciuto con le sue canzoni poiché mia mamma lo adorava, ho ascoltato e riascoltato le sue canzoni tantissime volte (quando andavamo a suonare con Matty, c'erano sempre 5-6 canzoni del suo repertorio). Sono sue alcune delle più belle musiche italiane, sono talmente tante che è difficile segnalarne una omettendone un'altra. Il periodo migliore sicuramente quello degli anni '70 e '80.
Lo ricordo, oltre ai concerti, in via D'Azeglio a Bologna dove ho vissuto per un anno e mezzo negli anni '90, a volte capitava di incrociarlo a passeggio per il corso.
Vi lascio il video di una canzone meravigliosa che esprime tutto il lucio Dalla autore, compositore, musicista e arrangiatore. Gli uomini passano, l'arte resta. E Lucio Dalla resta e resterà. Ciao Lucio.

11 commenti:

Alberto ha detto...

Ciao Lucio. Altro non mi viene da dire adesso.

attilio cece ha detto...

ho letto il commento del direttore di Pontifex... Certo che la carità cristiana difetta parecchio in certi soloni. Sarà perchè sono soliti tacere le malefatte dei tonacati a tutti i livelli che pensano che anche gli altri lo facciano. Mi piace comunque pensare che Lucio stia allietando gli amici già passati fregandosene bellamente di quegli individui che, pur dicendosi cattolici, non dimostrano certo spirito di Carità (quella di tutti, quella con la C maiuscola, spesso misconosciuta ai baciapile di facciata).

Linea Gotica ha detto...

ho visto anche io quel commento, ma solo incidentalmente. Non leggo pontifex

Soffio ha detto...

E' uscito di scena bene, sarà ricordato a lungo

Linea Gotica ha detto...

sarà ricordato a lungo, poiché è stato un grandissimo artista

Anonimo ha detto...

ennesima dimostrazione di qual grande merda è il cristianesimo.... se ce n'era bisogno

rossorosso ha detto...

Un grandissimo.

Ernest ha detto...

davvero triste...

Linea Gotica ha detto...

@anonimo: l'opinione di pontifex non è mica l'opinione del cristianesimo. e' l'opinione di una persona che parla a titolo personale. Io non conosco questo pontifex e mi ci sono imbattuto incidentalmente solo per polemiche sollevate da loro articoli, mi viene da pensare che la loro strategia sia fare articoli provocatori affinché altri ne parlino, per trovare della visibilità che altrimenti probabilmente faticherebbero a trovare in altri modi

Anonimo ha detto...

sì ma il 27 dicembre 2007 avevate scritto di Lucio come un artista alla frutta!

Linea Gotica ha detto...

in crisi artistica, e facevo riferimento a quel determinato periodo (anni 2000), che a mio avviso lo portò a fare certe dichiarazioni che riporto nel post. la frutta non era certo riferita a Lucio Dalla, che ho sempre considerato il più grande cantautore italiano, davanti sia a De Andrè, Battisti e Guccini. Ma questo ovviamente è un mio pensiero personale. Quando mi esprimo su un artista, lo faccio sull'artista, non sulla persona in sé o sulle sue convinzioni politiche. Quel post invece era una critica a un certo modo di fare, tenuto da alcuni che in quel momento vivevano una crisi artistica e probabilmente cercavano qualche modo per uscirne.
Il periodo d'oro di Lucio Dalla è stato negli anni 70-80, ma il livello era talmente alto che non sarebbe stato possibile andare oltre.
La crisi artistica oggi, è di tutta la musica, per i motivi che ho riportato in vari post.