mercoledì 20 luglio 2016

La selezione delle competenze nel M5S

Ho letto l'intervista alla Taverna, relativa alle cariche nel M5S. Mi sembra confermi quanto avevo scritto nel post "transigenza e intransigenza". Se questi (s)eletti (sulla base di?) sono competenti, allora potrebbero esserlo anche quelli degli altri. Mi sembra ci sia una sorta di doppiopesismo. Alcuni commenti che poi ho trovato al post, mi hanno lasciato ancor più perplesso: una persona ad esempio diceva come fosse normale fidanzarsi con le persone conosciute durante la militanza e che il fatto che uno dei due avesse avuto per primo un ruolo politico non poteva precluderlo all'altro. Il discorso starebbe in piedi se tale metro di misura, valesse per tutti, altrimenti è un discorso di parte.
Inoltre non si dovrebbero confondere le competenze tecniche (valide per i ruoli tecnici), da quelle politiche.
La selezione per competenze da parte del Movimento 5 Stelle ad oggi, non sembra migliore di altre.
Vediamo, alla prova dei fatti, quale sarà la reazione del loro elettorato, tra "transigenza e intransigenza".