giovedì 22 settembre 2016

Chi non fa non falla: la spirale del non fare


E' un noto detto italiano che ci dice che se non si fanno le cose, non c'è il rischio di sbagliare.
L'impressione è che per il Movimento 5 Stelle questo detto possa diventare un leit-motiv politico.
Non si tratta di essere, in questo caso, pro o contro le Olimpiadi: sono le giustificazioni che vengono a più riprese date, che fanno sorgere dubbi sulle capacità amministrative e politiche, del M5S. Come già scritto, per crescere il paese deve investire. Se non investiamo, non cresciamo anzi, potremmo cominciare a regredire. Un po' come la favola che già raccontai, dell'asino cui il padrone smise di dar da mangiare per risparmiare.
Potrebbe diventare una sorta di spirale del non fare, quella dei 5 Stelle, secondo il mantra: meglio non fare che sbagliare; figlia anche di una visione politica giacobina che, come già detto da Nenni, farà trovare sempre uno più puro che ti epura.