martedì 1 novembre 2016

Giro D'Italia 2017, tappa Ponte a Ema Bagno di Romagna: salita Passo della Calla

Il 17 maggio 2017 il Giro d'Italia affronterà la "Tappa Bartali", da Ponte a Ema a Bagno di Romagna, quattro Gran Premi della Montagna attraversando uno degli scorci più belli di tutto l'Appennino, in particolare il Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, di cui vediamo nel video la salita da Stia (AR) a Passo della Calla (AR-FC). 
E' una salita regolare e costante di 13 Km dal punto in cui si entra nel Parco Nazionale poco dopo Papiano fino al passo, pendenza media del 5,3%, massima 7,6% con un dislivello complessivo di 825 metri fino ai 1296 della vetta.
Qui i corridori avranno già affrontato la Consuma, in questo tratto di percorso potrebbe partire la fuga da lontano e sarebbe sicuramente una buona scelta, se riuscissero ad andare via una decina di corridori. La tappa infatti è un continuo saliscendi, ci sono i 30 km di discesa della Calla fino a Santa Sofia ma nei primi km si fa velocità e da dietro il gruppo non può recuperare più di tanto, da Corniolo fino a Santa Sofia anche i fuggitivi potranno tenere velocità sostenuta essendo la strada sempre in discesa. Una fuga che dovesse partire dalla salita della Calla qua, potrebbe andare in porto o, comunque, essere un importante punto d'appoggio per i capitani che correranno per la vittoria finale.
Le squadre dei leader dovranno tenere sostenuta la velocità lungo la salita e stare attenti, magari mandando qualcuno in avanscoperta, questa è una tappa che potrebbe muovere la classifica ben più delle tappe precedenti con arrivo in salita. Spesso si sottovalutano le salite appenniniche ma è un errore che qualcuno potrebbe pagare caro, lungo le strade dove si allenava Marco Pantani.