mercoledì 21 giugno 2017

Partiti e posizionamento nello spettro politico


Il posizionamento nello spettro politico frutto dei cleavages storici così come teorizzati da Rokkan e altri scienziati politici, è un elemento attentamente analizzato dalla politologia moderna. E' sulla base di queste analisi che posizioniamo i partiti nell'asse destra e sinistra. I partiti o movimenti che siano infatti, tendono ad aggregare le istanze politiche di gruppi omogenei di persone. La società però nel tempo cambia, i legami coi partiti oggi sono più labili e la volatilità elettorale è aumentata
Qualcuno sostiene che la dicotomia destra-sinistra sarebbe superata ma non ne sono affatto convinto. Le differenze politiche esistono ancora e comportano differenti modi di fare policy
Il "problema" può palesarsi in modo evidente quando si vuole rappresentare una ampia fetta dello spettro politico: in questo caso l'azione politica può diventare caotica e, chi la propone, potrebbe essere più attento a non scontentare l'ampio elettorato di riferimento piuttosto che a proporre politiche pubbliche. La conseguenza potrebbe essere un sostanziale immobilismo, una politica del "non fare per non scontentare".
Anche per questo i partiti e il loro posizionamento, seppure in difficoltà nella società di oggi, rimangono un elemento importante e fondante delle democrazie rappresentative.

venerdì 16 giugno 2017

In Mountain bike nel Parco Nazionale Foreste Casentinesi: Ponte alla Sega - Lama

Questo tratto di percorso, facente parte del Grande anello di Ridracoli, passa ai piedi di Sassofratino (Bagno di Romagna, FC), la Riserva integrale candidata a diventare Patrimonio dell'Umanità.
Prestare molta attenzione e rispettare la natura, come in tutti i sentieri del Parco!

giovedì 15 giugno 2017

Gran Fondo del Capitano a Bagno di Romagna 18 giugno 2017: affrontate le strade del Giro d'Italia


Prenderà il via da Bagno di Romagna il 18 giugno l'ottava edizione della Gran Fondo del Capitano Pink Edition
Questa Gran Fondo, dal percorso veramente magnifico, ha le potenzialità per diventare una delle gare amatoriali più belle e interessanti del panorama nazionale. Un tracciato con 3100 metri di dislivello con salite immerse in ambienti naturali di elevatissimo pregio, un percorso particolarmente adatto ai passisti-scalatori. 
Lettura del tracciato: la GF parte da Bagno di Romagna, si percorrono circa 10 km in leggera discesa in direzione Cesena fino alla località Baracca, qui inizia la prima salita di Selvapiana-Acquapartita che presenta pendenze interessanti nella sua parte finale, per gli amatori sarà necessario cercare di prendere la salita nelle prime posizioni e procedere con il proprio passo evitando fuorigiri; da Acquapartita si scende verso San Piero in Bagno, qua è necessario formare gruppetti per mantenere alta la velocità trattandosi di una discesa veloce non particolarmente tecnica; si torna a Bagno di Romagna dove comincia la salita del Passo dei Mandrioli, già nota al Giro d'Italia a partire dagli anni '20 del secolo scorso, 11 km di ascesa costante dove tenere alto il ritmo fino ai 1100mt del Passo. Si entra nel Parco nazionale delle Foreste Casentinesi Monte Falterona e Campigna scendendo verso Badia Prataglia, si prosegue poi fino a località Pian del Ponte dove si devia verso Camaldoli, uno dei Monasteri più importanti della cristianità immerso nelle splendide Foreste Casentinesi. Qui la strada si restringe e si procede all'interno della meravigliosa Foresta di Camaldoli circondati da abeti e faggi secolari. Si sale fino a Montanino e si scende a Poppi, uno dei borghi più belli d'Italia. Si procede verso Pratovecchio-Stia dove gli amatori entreranno nel tracciato del Giro d'Italia 2017, imboccando la salita della Calla, lunga e pedalabile, rientrando nel Parco nazionale delle Foreste Casentinesi. Qui è necessario alzare il ritmo, qualche gruppetto potrebbe prendere il largo per poi aiutarsi nella lunga e tecnica discesa del Passo della Calla. Anche in questo caso il paesaggio è quanto di meglio la natura italiana ed europea possa offrire. Arrivati in cima al Passo, GPM del Giro, sulla destra si avrà la Riserva Integrale di Sassofratino candidata a diventare patrimonio UNESCO. Stiamo parlando di qualcosa che tutto il mondo ci ammira. Si scende poi a Campigna e successivamente Corniolo, in un tratto di discesa tecnica. Da Corniolo a Santa Sofia si prosegue in leggera discesa a velocità sostenuta. Arrivati a Santa Sofia si imbocca il Passo del Carnaio, primi tre km duri dove "chi ne ha ne metta", ora si può veramente provare ad andare via da soli o, più probabilmente, in gruppetto da 2/3 persone. In località Monteguidi si procede in falsopiano poi leggera salita fino all'ultimo km prima del Passo dove si ripresentano pendenze sensibili. La discesa del Carnaio versante San Piero in Bagno è corta con importanti pendenze, qui chi sa condurre la bicicletta può prendere un vantaggio da mantenere fino all'arrivo. Il tratto tra San Piero e Bagno di Romagna è da percorrere tutto d'un fiato ammirando gli allestimenti del Giro e sognando d'essere corridori.

Venite a Bagno di Romagna e nel Parco nazionale delle Foreste Casentinesi Monte Falterona e Campigna per partecipare alla Gran Fondo del Capitano ed affrontare le strade del Giro d'Italia.

mercoledì 14 giugno 2017

Rilanciare Sportilia: Sport, natura e terme


Ogni tanto faccio un giro in bici a Sportilia per guardare gli sportivi che si allenano: oggi c'erano dei ragazzi di una squadra di calcio, nonché dei bambini alcuni dei quali praticavano basket altri sport all'aperto.
Sportilia è attiva nello svolgimento di attività sportive, soprattutto coi giovani. Servirebbe un rilancio della struttura cercando di sfruttare le sue peculiarità, col "trinomio" richiamato nel titolo: Sport, natura e terme. Non ci sono altre località che possono offrire questo connubio, sarebbe necessario sfruttare questo punto di forza per poter attirare nuovi utenti: creare una sinergia tra Sportilia, il territorio del Parco nazionale delle Foreste Casentinesi Monte Falterona e Campigna e le Terme di Bagno di Romagna
Per fare ciò si potrebbe aprire un tavolo di lavoro tra i vari attori pubblici e privati per cercare di comprendere appieno le opportunità e fare investimenti mirati, anche in ottica di rilancio dell'economia locale.

lunedì 12 giugno 2017

Trail Sacred Forest World Championship 2017 (Video)

Si è svolto ieri nel Parco nazionale delle Foreste Casentinesi Monte Falterona e Campigna il campionato del mondo di Trail. Tra gli uomini ha vinto lo spagnolo Luis Alberto Hernando, tra le donne si è affermata la francese Adeline Roche, terza l'italiana Silvia Rampazzo.
Nel video da me girato alcuni estratti della gara.

sabato 10 giugno 2017

Trail Sacred Forests World Championship nel Parco nazionale Foreste Casentinesi: Hernando si conferma campione del mondo












Splendida gara il Trail Sacred Forests World Championship svoltasi nel magnifico scenario del Parco nazionale delle Foreste Casentinesi Monte Falterona e Campigna, che ha visto lo spagnolo Luis Alberto Hernando confermarsi campione del mondo. Ho seguito la gara con la MTB da Ridracoli fino all'arrivo: a Casanova dell'Alpe era in testa il francese Fleuerton seguito da Hernando, il quale poi ha effettuato un grande recupero passando primo al passo dei Lupatti andando a vincere al traguardo di Badia Prataglia.
Tra le donne vittoria della francese Adeline Roche, terza l'italiana Rampazzo che è arrivata sul traguardo stringendo la bandiera tricolore.

venerdì 9 giugno 2017

In MTB nel Parco Nazionale Foreste Casentinesi: Campominacci - Ponte alla Sega

Segmento dell'itinerario per Mountain bike denominato "Grande anello di Ridracoli", in questo caso il percorso è fatto nel senso inverso (in discesa): siamo in comune di Bagno di Romagna, ai piedi della Riserva Integrale di Sassofratino, uno dei luoghi naturalisticamente più importanti d'Europa.

giovedì 8 giugno 2017

Concerto Banda Roveroni al Teatro Mentore per la Festa della Repubblica

Il 2 giugno 2017 il corpo bandistico C.Roveroni di Santa Sofia ha suonato al Teatro Mentore per le celebrazioni della Festa della Repubblica. Un ampio repertorio quello della banda che ha spaziato dalla musica classica al pop, dalla musica popolare tradizionale per banda al soul, latin e jazz.
 Nel video un medley-sintesi dei brani svolti.

mercoledì 7 giugno 2017

Trail Sacred Forests World Championship: Badia Prataglia 10 giugno 2017

Il 10 giugno 2017 si disputerà a Badia Prataglia (AR) nel Parco nazionale delle Foreste Casentinesi Monte Falterona e Campigna il campionato del mondo di Trail "Sacred Forests". L'evento si disputerà per la prima volta in Italia e gli occhi del mondo saranno puntati sul Parco nazionale delle Foreste Casentinesi, una delle aree naturalistiche più pregiate d'Europa: 40 nazioni, 1000 atleti, le strutture ricettive del territorio stanno facendo il pieno. 
Il Parco nazionale ha investito importanti somme in questo evento così come ha fatto per il Giro d'Italia a Bagno di Romagna, con l'obiettivo di promuovere il territorio.
Anche grazie al lavoro dell'Ente Parco, si continuano a consolidare le basi per lo sviluppo socioeconomico di questa parte dell'Appennino.

martedì 6 giugno 2017

Eventi nel Parco nazionale Foreste Casentinesi nel weekend del Trail Sacred Forest World Championship


Gli eventi di questa settimana nel Parco:
- venerdì 9 giugno: corso autocostruzione pannello fotovoltaico, loc. Paganico;
- venerdì 9 giugno: caccia agli esopianeti, Planetario Stia;
- sabato 10 giugno: escursione luci al tramonto, Croce del Pratomagno;
- sabato 10 giugno: escursione con gli asinelli, Pratovecchio;
- sabato 10 giugno: passeggiata a cavallo a Piandastura;
- sabato 10 giugno: escursione bioblitz a Monte Falco;
- sabato 10 giugno: trail sacred forest world championship;
- sabato 10 giugno: visite guidate a Idro;
- sabato 10 giugno: visite guidate ai cunicoli della diga;
- sabato 10 giugno: escursioni guidate in battello elettrico;
- sabato 10 giugno: corso autocostruzione pannello fotovoltaico, loc. Paganico;
- sabato 10 giugno: mostra orchidee spontanee di Romagna, Centro Visita Santa Sofia;
- domenica 11 giugno: visita guidata giardino Botanico di Valbonella;
- domenica 11 giugno: escursione storica, l’anno Mille e l’avvento del monachesimo camaldolese;
- domenica 11 giugno: archeotrekking in Falterona;
- domenica 11 giugno: escursioni guidate in battello elettrico;
- domenica 11 giugno: escursioni in canoa sul lago;
- domenica 11 giugno: segui le tracce e scopri la diga;
- domenica 11 giugno: escursione il giro del lago di Ridracoli;
- domenica 11 giugno: mostra fotografica orchidee spontanee di Romagna, Santa Sofia,
- domenica 11 giugno: escursioni con gli asinelli, Pratovecchio.


Per maggiori info visitate www.parcoforestecasentinesi.it sezione Eventi.

domenica 4 giugno 2017

Frecce Tricolori Bellaria Air Show

Spettacolo delle Frecce Tricolori nella Riviera Romagnola per il quarto anno consecutivo a Bellaria.
Una esibizione unica di un'eccellenza italiana, la Pattuglia Acrobatica Nazionale.

sabato 3 giugno 2017

Sorgenti del Savio e Monte Comero, in mountain bike

Bella escursione in mountain bike questa volta in Valle Savio, partenza da Bagno di Romagna, salita verso Verghereto - Monte Coronaro dove abbiamo incontrato parecchi ciclisti che salivano verso il Fumaiolo per vedere le strade del Giro, noi abbiamo deviato verso le sorgenti del fiume Savio, tratto di sentiero decisamente impegnativo da fare per buona parte a spinta. Proseguito poi verso la Biancarda tra bellissimi panorami, abbiamo risalito Monte Comero per poi deviare verso il Casale (noto per alcune storie su D'Annunzio), siamo poi scesi alle Bruschete e al Lago dei Pontini, fino a rientrare a Bagno di Romagna.







venerdì 2 giugno 2017

2 giugno, tanta gente in Campigna e nel Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi






Tanti escursionisti oggi in Campigna nel Parco nazionale delle Foreste Casentinesi. Visto il giorno di festa e la splendida giornata non ho resistito a passare la giornata nei "luoghi di lavoro", cosicché abbiamo fatto un'escursione io Alessandro e la Federica a Poggio Scali, la famosa vetta sopra Sassofratino (riserva integrale candidata a diventare Patrimonio UNESCO) citata anche dall'Ariosto. Io sono salito in bici da Santa Sofia e ho incontrato parecchi ciclisti lungo strada, oltre ad auto e moto che si recavano in Campigna. Nel sentiero della Giogana uno spettacolo, grazie anche alla bellissima giornata, tanti escursionisti a piedi, in Mountain Bike, anche a cavallo.
Il nostro territorio conferma il suo grande appeal, dobbiamo continuare ad investire per crescere.
Come ho avuto modo di scrivere nella mia tesi finale del Master, è necessario fare rete, unire le energie e offrire servizi coordinati (con sinergia pubblico/privato) ai visitatori, in modo da diventare un punto di riferimento per quanto riguarda l'escursionismo a piedi e in Mountain bike, per l'Italia e, perché no, anche per l'Europa.

giovedì 1 giugno 2017

mercoledì 31 maggio 2017

Eventi nel Parco nazionale delle Foreste Casentinesi weekend 2 giugno


Gli eventi nel Parco nazionale delle Foreste Casentinesi Monte Falterona e Campigna di questa settimana:
- giovedì 1 giugno: escursione castata Acquacheta,
- venerdì 2 giugno: giornata del volontario, Valbonella;
- venerdì 2 giugno: mostra orchidee spontanee di Romagna, Santa Sofia;
- venerdì 2 giugno: escursione sul sentiero per Londa durante la Festasaggia il Fusigno d’estate;
- venerdì 2 giugno: equinamente, Pratovecchio-Stia;
- venerdì 2 giugno: trekking a tappe un anello nel cuore del Parco, Ridracoli;
- venerdì 2 giugno: asini e natura per il ponte del 2 giugno, Pratovecchio;
- venerdì 2 giugno: a dorso d’asino al castello, pic-nic per famiglie, Pratovecchio;
- venerdì 2 giugno: corso riconoscimento erbe spontanee, Paganico Bagno di Romagna;
- venerdì 2 giugno: giornata del volontario, Valbonella;
- venerdì 2 giugno: escursioni con gli asinelli per grandi e piccini, Pratovecchio;
- venerdì 2 giugno: escursioni guidate in battello elettrico;
- venerdì 2 giugno: trekking da rifugio a rifugio nel cuore del Parco, Passo della Calla,
- venerdì 2 giugno: escursioni in canoa, Ridracoli;
- sabato 3 giugno: escursione le fioriture a La Verna;
- sabato 3 giugno: asini e natura per il ponte del 2 giugno;
- sabato 3 giugno: trekking a tappe un anello nel cuore del Parco, Ridracoli;
- sabato 3 giugno: mostra fotografica orchidee spontanee di Romagna;
- sabato 3 giugno: trekking da Rifugio a Rifugio nel cuore del Parco;
- sabato 3 giugno: di mille abeti mille volte cinto, Eremo Camaldoli;
- sabato 3 giugno: corso riconoscimento erbe spontanee, Paganico Bagno di Romagna;
- sabato 3 giugno: escursioni con gli asinelli;
- sabato 3 giugno: a cavallo di un caval, Pratovecchio Stia;
- sabato 3 giugno: escursioni in canoa, Ridracoli;
- domenica 4 giugno: asini e natura ponte del 2 giugno;
- domenica 4 giugno: bird trekking;
- domenica 4 giugno: corso riconoscimento erbe spontanee;
- domenica 4 giugno: a tavola coi cicli della terra;
- domenica 4 giugno: presentazione libro “In bicicletta nel Parco nazionale delle Foreste Casentinesi”, Romena;
- domenica 4 giugno: pic-nic alla Foresta della Lama;
- domenica 4 giugno: escursioni guidate in battello elettrico;
- domenica 4 giugno: escursioni con gli asinelli per grandi e piccini;
- domenica 4 giugno: meditazione al giardino, Valbonella;
- domenica 4 giugno: mostra orchidee spontanee di Romagna, Santa Sofia;
- domenica 4 giugno: trekking da Rifugio a Rifugio nel cuore del Parco;
- domenica 4 giugno: trekking a tappe un anello nel cuore del Parco;
- domenica 4 giugno: escursioni in canoa sul lago.

Per maggiori informazioni visitate www.parcoforestecasentinesi.it sezione Eventi.


lunedì 29 maggio 2017

Estate Santasofiese


L’amministrazione di Santa Sofia ha reso noti gli eventi dell’estate santasofiese:
- venerdì 2 giugno: concerto banda Roveroni al Teatro Mentore (Ore 21);
- sabato 3 giugno: spettacolo teatrale al Mentore “Radio Giallo, il mistero delle falene assassinate”;
- sabato 10 giugno: presentazione libro “Potere romagnolo” di Mario Russomanno, Sala Pertini ore 17;
- domenica 18 giugno: Sino Day, parco della Resistenza;
- sabato 24 e domenica 25 giugno: star party a Campigna;
- domenica 25 giugno: festa di San Paolo in Alpe;
- domenica 25 giugno: concerto solstizio d’Estate, Parco della Resistenza;
- sabato 1 luglio: cena bianca nell’alveo del fiume Bidente;
- 13-15 luglio: Brusatopa live, musica laboratori escursioni arte, parco sculture fiume Bidente;
- domenica 16 luglio: estemporanea di pittura in Campigna;
- sabato 23 luglio: cena sul coronamento della diga, Ridracoli;
- domenica 23 luglio: pic-nic per famiglie lungo il fiume Bidente;
- sabato 22 luglio: concerto country al teatro Mentore (ore 21);
- domenica 23 luglio ore 21: concerto Banda Roveroni Palazzo Bianchini Mortani;
- giovedì 3 agosto: concerto Banda Roveroni piazza Gentili;
- venerdì 11 agosto: l’acqua e i suoni della foresta, piazza gentili;
- 12-15 agosto: XXVI Busker’s Festival;
- sabato 19 agosto: Campigna, concerto all’alba;
- domenica 20 agosto: premio Baldaccio a Spinello
- domenica 20 agosto: Campigna, Dal bosco al desco;
- 26-27 agosto: gli aquiloni alla Burraia.


Questa estate la passiamo a Santa Sofia!

domenica 28 maggio 2017

I popoli del Parco

E’ online il sito internet www.popolidelparco.it, frutto di anni di lavoro e ricerca da parte del Parco nazionale delle Foreste Casentinesi Monte Falterona e Campigna, anche attraverso borse di studio, su chi e cosa eravamo, per conoscere la nostra storia, quella dei nostri avi e capire meglio chi siamo oggi.
Il sito è un grande archivio testimoniale dove si possono trovare foto a partire dagli albori del ‘900, video con testimonianze di chi il Novecento lo ha vissuto, mappe interattive, mostre e pubblicazioni, iniziative, progetti e molto altro.
Ma la cosa più emozionante è sicuramente rivedere le foto dei nostri avi e, magari, riconoscere qualche somiglianza o, perché no, un parente.

Questo lavoro di testimonianza è certamente uno dei più importanti che sia mai stato fatto nel territorio dell’Appennino romagnolo, vale la pena guardarlo, per conoscere chi eravamo, da dove veniamo e comprendere meglio chi siamo.

(Un saluto a "Cecchino", recentemente scomparso)

sabato 27 maggio 2017

Bagno di Romagna e Verghereto, ciclisti sulle strade del Giro








Oggi ho fatto il giro del Fumaiolo partendo da Bagno di Romagna, ripercorrendo l'anello finale del circuito della tappa del Giro d'Italia del 17 maggio. Frequento queste strade in bicicletta da 30 anni, non avevo mai visto tanti ciclisti lungo la salita di Verghereto, le Balze e Monte Fumaiolo, come nelle ultime settimane. Se il Passo della Calla e il Carnaio erano da tempo fruiti dai cicloamatori, Verghereto e Fumaiolo erano perlopiù strade utilizzate dai cicloamatori locali. Il Giro d'Italia le ha fatte conoscere in tutto il mondo e già ora si vedono molti più ciclisti, solo oggi ne avrò incontrati un centinaio, alcuni provenienti da Arezzo, altri da Rimini, vari stranieri, tutti che volevano salire sulle strade del Giro e farsi una foto sul valico di Monte Fumaiolo.
E' il momento di fare il salto di qualità, offrendo ai cicloturisti quei servizi che loro cercano e che possono farci diventare uno dei territori più appetibili per questa importante fetta di mercato.

venerdì 26 maggio 2017

In MTB nel Parco Nazionale Foreste Casentinesi: Borbotto - Piancancelli

Magnifico tratto di pista forestale che rappresenta un segmento di uno dei 20 itinerari ad anello per Mountain Bike del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi Monte Falterona e Campigna: si passa dalla Toscana alla Romagna, ai piedi di Monte Falterona e Monte Falco, le vette del Parco.

mercoledì 24 maggio 2017

Eventi nel Parco nazionale Foreste Casentinesi Monte Falterona e Campigna dal 25 al 28 maggio


Gli eventi nel Parco di questa settimana:
- giovedì 25 maggio: i popoli del Parco presentazione del documentario “Lassù dove spiccano i baleni”, Soci (AR),
- sabato 27 maggio: escursioni con gli asinelli, Campolombardo-Pratovecchio;
- sabato 27 maggio: passeggiata a cavallo al Curvone, San Benedetto in Alpe;
- sabato 27 maggio: presentazione progetto I popoli del Parco, Bagno di Romagna;
- sabato 27 maggio: E-mobility, Ridracoli;
- sabato 27 maggio: il lago di Ridracoli in canoa;
- sabato 27 maggio: escursioni guidate in battello elettrico, Ridracoli;
- sabato 27 maggio: mostra fotografica Orchidee spontanee di Romagna, Santa Sofia;
- domenica 28 maggio: battesimo della sella presso maneggio Rio Destro, San Benedetto in Alpe;
- domenica 28 maggio: escursione alle cascate dell’Acquacheta, San Benedetto in Alpe;
- domenica 28 maggio: mostra fotografica Orchidee spontanee di Romagna, Santa Sofia;
- domenica 28 maggio: annuale festa del Giardino botanico di Valbonella, Corniolo;
- domenica 28 maggio: escursioni con gli asinelli, Campolombardo-Pratovecchio;
- domenica 28 maggio: foreste incantate per imparare a sognare, Campigna;
- domenica 28 maggio: pic-nic alla Foresta della Lama, Ridracoli;
- domenica 28 maggio: escursioni in canoa sul lago, Ridracoli;
- domenica 28 maggio: escursioni in battello elettrico sul lago, Ridracoli;
- domenica 28 maggio: al Lago degli Idoli e a Capodarno con ausilio delle 4 ruote, Stia,
- domenica 28 maggio: nel cuore del parco nazionale, la Foresta incantata della Lama;
- domenica 28 maggio: escursione sensoriale suoni d’acqua, San Benedetto in Alpe.


Per maggiori info visitate www.parcoforestecasentinesi.it sezione eventi.

martedì 23 maggio 2017

Big trouts di Romagna, a Premilcuore

Servizio TV andato in onda sulle reti Sky (Fishing TV) relativo alla pesca nel fiume Rabbi a Premilcuore (FC). Il pesce pescato, in un'area fuori Parco nazionale, è stato rilasciato.

Ps. non sono un pescatore né, tantomeno, un esperto di pesca (aggiungo: non mangio pesce). Il servizio TV è ben fatto e valorizza uno degli splendidi fiumi del Parco nazionale delle Foreste Casentinesi Monte Falterona e Campigna, con cui i cittadini locali e non, hanno un rapporto speciale, non solo legato alla pesca ma, in generale, alla sua fruizione consapevole.

lunedì 22 maggio 2017

Campigna, sulle strade del Giro d'Italia





(Corniolo)

Sono salito in bicicletta al Passo della Calla, una strada che conosco molto bene facendola spesso per lavoro e in bici. Nonostante li conosca molto bene, questi luoghi mi affascinano sempre.
Ho riguardato nei giorni scorsi le splendide immagini in alta definizione andate in onda su Eurosport in mondovisione, in 194 paesi hanno potuto vedere l'incredibile bellezza del nostro Parco nazionale delle Foreste Casentinesi Monte Falterona e Campigna.
Il Giro d'Italia ha veicolato in tutto il mondo le immagini del nostro Parco, dei nostri paesi e del nostro Appennino.

(Santa Sofia)

Un grande comune dell’Appennino Romagnolo


E’ passato il Giro d’Italia, resta il grande entusiasmo di una “comunità di territori” che ha dato il meglio di sé e che ha dimostrato di sapere dare tanto ai propri paesi. Una comunità di cittadini più viva che mai, che dimostra ancora una volta che l’unione fa la forza e che questo è un territorio che non divide ma unisce. 
Siamo una grande comunità dell’Appennino romagnolo, condividiamo valori, storia, luoghi di un’immane bellezza. Condividiamo la genuinità di gente semplice che ama i propri paesi, i propri monti, i propri fiumi, tutto ciò che di bello qua si respira: cordialità, ospitalità, simpatia ma anche innovazione, lavoro, arte e conoscenza. Condividiamo tante cose e probabilmente è venuto il momento di unirci, non solo simbolicamente. Sarebbe una sfida vincente: un grande comune dell’Appennino romagnolo con Bagno di Romagna, Santa Sofia, Verghereto (e, magari, altri che vorrebbero o potrebbero starci). Un comune che avrebbe al suo interno valori naturalistici unici: un terzo del territorio del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, la totalità del bacino imbrifero di Ridracoli, la totalità della Riserva Integrale di Sassofratino candidata a diventare Patrimonio UNESCO, le pregiate Terme di Bagno di Romagna, le stazioni montane di Campigna e Monte Fumaiolo, le sorgenti del “Fiume Tevere, sacro ai destini di Roma”, un tessuto produttivo importante nelle alte Valli del Savio e del Bidente, scuole, arte cultura e molto altro. 
Siamo un grande territorio che se vuole diventare ancora più grande e competitivo dovrebbe unirsi formalmente: un grande comune dell’Appennino Romagnolo per una grande comunità che guarda al futuro.

sabato 20 maggio 2017

Il Giro d'Italia arriva ad Oropa, dove Pantani scrisse una pagina memorabile dello sport

Era il 30 maggio del 1999, quel giorno Marco Pantani scrisse una pagina memorabile nella storia del ciclismo, la sua favolosa ascesa ad Oropa, dopo essersi dovuto fermare per un salto di catena, recuperando tutte le posizioni fino a vincere in solitaria.
Il Pirata è stato uno di quei personaggi la cui popolarità è andata ben oltre al suo sport: amato come pochi altri, ha regalato emozioni stupende e indimenticabili. Pochi giorni dopo quell'impresa, sarà l'inizio della fine; fa ancora male pensare a tutto ciò che è successo e a tutto ciò che sarebbe potuto essere, se non ci fosse stato Madonna di Campiglio, quante emozioni ci avrebbe potuto regalare quello splendido atleta.
Pantani è stato ricordato in molti momenti durante la tappa di Bagno di Romagna, anche oggi ad Oropa il pensiero andrà a lui.

In Mountain bike nel Parco Nazionale Foreste Casentinesi: il sentiero degli Acuti

Il sentiero degli Acuti porta in uno dei luoghi più magici del Parco: la Foresta della Lama in comune di Bagno di Romagna. Io l'ho percorso in discesa ma i biker più preparati riescono a farlo anche in salita.

venerdì 19 maggio 2017

18 anni fa partiva una splendida avventura


Sono già passati 18 anni (incredibile, mi sembra ieri!) da quando mi sono arruolato quale Carabiniere Ausiliario, a Torino per il CAR e poi destinato alla Caserma capoluogo di Lugo.
Un saluto a tutti i tanti amici che ho conosciuto in questa splendida avventura, veramente una grande famiglia.

Giro d'Italia, in Romagna in salita si beve Sangiovese


Sulla via Emilia c'è una storia che qua tutti conoscono per capire dove finisca l'Emilia ed inizi la Romagna, basta fermarsi e chiedere da bere: se ti offrono vino, è cominciata la Romagna. Il 17 maggio 2017 il Giro d'Italia era in piena Romagna e il pubblico era in piena, con l'entusiasmo e il calore che solo i Romagnoli sanno dare.
Ho seguito la tappa, come faccio da parecchi anni, in bicicletta anche sulle strade di casa. Aiutato dalla MTB elettrica, non avevo messo in conto ciò che ho detto nel primo punto, aggiungendo però una cosa: in Romagna ti offrono da bere vino e devi berlo! Io, ahimé, non bevo vino, ma lungo la salita conoscevo tutti e ogni stand mi fermavano per bere, così come tutti gli altri ciclisti che hanno salito il Carnaio (secondo me ce n'è qualcuno ancora in giro...). Hanno fermato anche alcuni agenti della stradale in motocicletta!
Sapete cosa vi dico? Quest'estate in ferie vado a Santa Sofia, Bagno di Romagna e nel Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, luoghi fantastici con gente fantastica!

giovedì 18 maggio 2017

Aspettando il Giro d'Italia con la Banda di Santa Sofia su Passo Carnaio

Il Giro d'Italia è un grande spettacolo che fa parte della storia del Paese, ma quando passa in Romagna è qualcosa di più. Romagna, terra di biciclette, donne e motori, passione e ospitalità come in nessun altro luogo. La giornata di ieri è stata memorabile anche grazie al pubblico sulle strade, che ha incitato i corridori e creato uno spettacolo nello spettacolo.
La Banda di Santa Sofia, presente sul percorso fin dal mattino, ha suonato Romagna Mia al passaggio dei corridori i quali (nel gruppo) hanno sorriso divertiti.
W il Giro, W la Romagna!

mercoledì 17 maggio 2017

Ciao Giro, grazie cittadini di Bagno di Romagna siamo una grande comunità

Bagno di Romagna, ma anche San Piero, Santa Sofia, Verghereto, abbiamo dimostrato di essere una grande comunità, gente di montagna che ama e si impegna per il proprio territorio.
Solo parole per chi ci crede e crede nel futuro di questo territorio, grazie a tutti, questo è il punto di partenza!

Giro d'Italia: benvenuti a Bagno di Romagna

E' finalmente arrivato il giorno del Giro: oggi la tappa arriverà a Bagno di Romagna. Sognavo questo giorno dagli anni '90 quando immaginai proprio questo percorso (stessa partenza, stesse salite, stesso arrivo) pensando una tappa per Marco Pantani. E il Pirata oggi sarà lungo le strade con noi.
Buon Giro d'Italia, Bagno di Romagna.

martedì 16 maggio 2017

In attesa del Giro...Matilde saluta i ciclisti!






Domani è il grande giorno, a Santa Sofia, Verghereto, San Piero e Bagno di Romagna arriva il Giro! Anche la mia nipotina Matilde saluta i corridori.
Vi aspettiamo, fuoco alle polveri!!!