mercoledì 11 gennaio 2017

Carabinieri, ex CFS, caserme e riconoscibilità


Il Corpo Forestale dello Stato dal 1 gennaio non esiste più ed è stato assorbito nell'Arma dei Carabinieri, col nome di "Comando unità per la tutela forestale ambientale e agroalimentare" dell'Arma dei Carabinieri.
Non entro nel merito della decisione che oramai è stata presa, né voglio fare un'analisi approfondita delle questioni che l'assorbimento del CFS nell'Arma può comportare: ci saranno mesi e anni per vedere cosa succederà e discuterne. Nell'immediato però, alcune questioni si pongono: nelle ex Caserme forestali a breve verrà collocata l'insegna "Carabinieri", quella che troviamo nelle Caserme CC che tutti conosciamo: non c'è una differenziazione (perlomeno al momento non c'è), tutti riporteranno la medesima insegna. Così i cittadini potrebbero trovare, nel medesimo paese, più caserme dei Carabinieri (che prima erano Carabinieri e Forestali): credo succederà che chi ha bisogno dei Carabinieri possa andare a cercarli nelle caserme degli (ex) Forestali e viceversa, generando così una certa confusione. 
Forse, mi sento di suggerire, sarebbe il caso di differenziare le insegne delle caserme e specificare bene quali siano le Stazioni dei Carabinieri e le Stazioni del Comando unità per la tutela forestale ambientale e agroalimentare, anche per andare in aiuto ai cittadini che per quasi 200 anni sono stati abituati a (ri)conoscere i Carabinieri e i Forestali, conoscendone le differenze nello svolgimento dei compiti istituzionali.