lunedì 27 marzo 2017

Le parole del Magistrato sulla sicurezza che dovrebbero far riflettere le Istituzioni


Hanno destato scalpore e suscitato polemiche le parole del Magistrato Mascolo il quale ha dichiarato che lo Stato "non sarebbe più nelle condizioni di garantire la sicurezza dei cittadini". Il “sentire” che ha espresso questo Magistrato è piuttosto diffuso in un’ampia fascia della popolazione e le Istituzioni (potere legislativo, esecutivo e giudiziario) non sembrano affrontare adeguatamente la questione sicurezza. E’ proprio la cosiddetta microcriminalità che più spaventa oggi i cittadini, a partire dai furti in abitazione che oramai sono fatti di cronaca all’ordine del giorno. La politica e il sistema giudiziario dovrebbero cominciare a pensare su come affrontare la questione, prima di perderne veramente il controllo con tutte le possibili conseguenze del caso. E’ impressione di molti il fatto che l’azzardo morale del delinquente che decide di rubare in abitazione, non sia troppo rischioso per questi soggetti, mentre può essere estremamente (rischioso) per chi lo subisce il furto. Per questo suonano forti le parole del Magistrato che ha dichiarato: "la severità nei confronti di questi gentiluomini è diventata, a dir poco, disdicevole, tante sono le leggi e le leggine che provvedono a tutelarli per il processo e per la detenzione". La giustizia sarebbe così paradossalmente più “favorevole” all’imputato che alla persona offesa, sempre che il delinquente venga preso, poiché c’è pure l’altra questione delle FFOO che pare non abbiano adeguate regole di ingaggio per affrontare certa criminalità. Sarebbe interessante inoltre fare un confronto con gli altri paesi europei sulle statistiche legate alla microcriminalità e sulla “provenienza” di questo tipo di delinquenza. Qualora emergessero dati discordanti, potrebbe venire da pensare che l’Italia, come un certo pensiero popolare crede (e non solo popolare, parole del Procuratore De Francisci), sia un paese dove i reati non vengano puniti in modo adeguato e quindi compierli su questo territorio sarebbe più conveniente che altrove, con la conseguenza che invece di essere attrattivi per gli investimenti, lo si diventerebbe per la criminalità. Sarebbe necessario intervenire quanto prima, se non si vuole che la situazione sfugga di mano, con tutte le conseguenze del caso.