martedì 4 aprile 2017

Inter e le prospettive per il futuro

(immagine di tempi ormai lontani)
Con la sconfitta di ieri con la Sampdoria, sfumano le possibilità dell'Inter di andare in Champions (ma, sinceramente, erano già poche), competizione che comunque è totalmente fuori dalla portata di questa squadra quindi meglio rimanerne fuori. Il problema è che l'Inter appare fuori da qualsiasi possibilità di competere in qualsiasi competizione: non certo il campionato dove, di questo passo, serviranno decenni per avere qualche minima ambizione, non la Coppa Italia dove anche solo in Italia ci sono varie squadre più competitive. Da tempo sostengo che la dimensione dell'Inter sarebbe l'Europa League, eppure la competizione quando vi si accede, non viene affrontata mai col piglio giusto.
Talvolta sento parlare di ambizioni ad entrare nelle prime 4 del campionato, e sempre con riferimento all'anno successivo (questo oramai da anni): l'Inter dovrebbe ambire a vincere qualcosa, non ad entrare nelle prime quattro. Non dimentichiamo che dal 2012 ad oggi, senza scomodare la Juve, anche il Napoli e il Milan hanno vinto più trofei dell'Inter, che è all'asciutto dal 2011. E chissà per quanto tempo ancora.