sabato 15 aprile 2017

L'Inter regala l'Europa al Milan

(lontani ricordi interisti)

Regalo di Pasqua dell'Inter al Milan che, facendosi rimontare 2 gol di vantaggio a fine partita, con il pareggio avvenuto al 97esimo, serve su un piatto d'argento la qualificazione all'Europa League per i rossoneri. Dopo due sconfitte consecutiva, di cui una in casa e una a Crotone, arriva questo pareggio in una partita già in pugno. Per l'Inter ennesima stagione fallimentare: si chiude probabilmente qui l'esperienza di Pioli sulla panchina della squadra, così come ci si auspica anche quella di numerosi giocatori non all'altezza, non certo dell'Inter poiché l'altezza dell'Inter è quella che vediamo da 6 anni, ma di una società che abbia una qualsiasi minima ambizione. L'impressione è che per alcuni giocatori l'Inter sia una sorta di mutua, dove si guadagna bene e l'impegno da metterci è il minimo. 
Nonostante i proclami, si conferma sempre quanto dico da tempo su questa squadra: non ci sono possibilità di uscire da questo livello, bisogna abituarsi a essere una provinciale che tenta, spesso invano, di qualificarsi al turno preliminare dell'Europa League. Nel 2012 dicevo che l'Inter non avrebbe avuto possibilità di vittoria per almeno i successivi 10 anni, più probabilmente 20. Sui 10 siamo alla metà. Come detto più volte, l'unica speranza sarebbe veramente quella di puntare a vincere l'Europa League, ma pure quella appare un miraggio.