mercoledì 5 aprile 2017

Roberto Saviano a Forlì e le polemiche fuori luogo


Era il 29 dicembre 2007, aprendo la mia posta elettronica trovai un messaggio con scritto "Bravo, scrivi cose importanti!" firmato da Roberto Saviano. Non era ancora uno scrittore famoso come lo è oggi, ma già lo conoscevo, avevo letto Gomorra e suoi articoli. Aveva letto qualcosa di ciò che avevo scritto sul mio blog e lo aveva apprezzato.
Oggi Saviano è uno scrittore noto in tutto il mondo, vive sotto scorta, con tutte le difficoltà che ciò può comportare nella vita di un uomo.
Questa sera sarà a Forlì, dopo le polemiche di gennaio. Ho letto che ci sarebbero state nuove polemiche, di cui non si capisce bene il senso. Purtroppo accade non di rado, anche altrove, anche su altre tematiche. Personalmente penso che certi soggetti (certi "polemisti") vadano semplicemente ignorati.
Roberto Saviano è un grande scrittore, sono convinto che i forlivesi risponderanno in modo adeguato con la loro presenza, e sarà la miglior risposta anche a chi polemizza.
Ps. il comune di Forlì ha reso noto i costi dell'evento (6723€), la partecipazione di Saviano sarà gratuita. I costi erano stati motivo di critica, come succede non di rado nel nostro paese: se fai qualcosa non va bene (eh ma i costi!), se non fai niente non va bene (forse per qualcuno non si dovrebbe fare niente e soprattutto spendere niente, poiché magicamente le cose si farebbero da sé). Ma si sa, c'è sempre qualcuno pronto a polemizzare su qualsiasi cosa di spessore faccia qualcun altro.
Io sono dalla parte di Saviano e di chi promuove la cultura in questo paese.