giovedì 6 luglio 2017

Questione migranti: Italia ed Europa


Sulla "questione migranti" l'Europa si gioca il suo futuro, non solo politico. Se si continuerà su questa strada l'Europa, i paesi che la compongono, rischiano di essere travolti politicamente e forse non solo politicamente.
La politica deve agire, non si può rimanere schiacciati tra xenofobia e buonismo radical chic che si alimentano a vicenda. La situazione rischia di giungere a un punto di non ritorno e in gioco c'è anche il futuro di tutti i cittadini dei paesi europei, a partire dal nostro. La politica deve prendere a cuore anche gli interessi e il futuro di questi cittadini, che sono e saranno i nostri figli, i nostri nipoti.
Francia e Spagna hanno detto che i loro porti sarebbero già troppo sotto pressione, ma la stragrande maggioranza dei migranti arriva nei porti italiani. I nostri, secondo l'Europa, non sarebbero sotto pressione? Già in passato l'Europa si è girata dall'altra parte su questioni socio-politiche critiche e le conseguenze sono state, come ben noto, nefaste.
La politica faccia la politica senza farsi schiacciare tra le posizioni di xenofobi e radical chic, altrimenti rischiamo un futuro di ritorno ad epoche buie.