lunedì 4 settembre 2017

Parcheggi auto: disponibilità e abitudini




Ho fatto un giro con la bici dentro Santa Sofia, di solito prediligo altri percorsi verso il Parco nazionale, ma oggi avevo voglia di girare un po' il mio paese, cosicché ho percorso la bella ciclabile lungo il fiume Bidente e poi qualche scorcio del centro.
Mesi fa avevo scritto un post sul rifacimento di Piazza Matteotti e sulla possibilità/opportunità di renderla pedonale (almeno parzialmente e/o in determinati periodi e orari). Oggi è lunedì certo, siamo verso fine estate certo, però direi che a Santa Sofia i posti auto non mancano: le foto sopra sono di tre parcheggi piuttosto vicini alla piazza centrale e al centro del paese (qualche centinaio di metri), ai quali aggiungerei anche il parcheggio coperto in via Dante Alighieri. 
Quello dei parcheggi, soprattutto nei piccoli paesi, è più un fatto di abitudine che di necessità e disponibilità: quando andiamo in città non "pretendiamo" di avere parcheggi a 10 metri dall'esercizio e/o struttura dove vogliamo andare, spesso camminiamo centinaia di metri quando non km. 
Qualora l'amministrazione volesse mettere a pagamento i parcheggi "centrali" io sarei favorevole anzi, provocatoriamente direi di mettere 10 o 50 euro all'ora il prezzo di questi parcheggi (nda. ovviamente l'importo, come scritto, è una provocazione, ma riterrei utile mettere una sosta a pagamento di 1/2 euro orari nella piazza, con importo minimo 50 cent, in modo da limitare afflusso auto) lasciando gratuiti gli altri parcheggi più prossimi, stimolando una fruizione più consapevole degli spazi centrali del paese da parte delle auto. Poiché avere spazi pubblici in centro al paese fruibili dai pedoni, è un beneficio per tutta la collettività.