martedì 6 marzo 2018

Il Movimento 5 Stelle può drenare l'elettorato PD e della sinistra


Secondo le analisi dell'Istituto Cattaneo  il Movimento 5 Stelle ha drenato molto dell'elettorato del Partito Democratico e potrebbero sostituirsi a questo, quale riferimento politico per quella parte di elettorato che ha abbandonato i democratici in questa tornata elettorale.
I 5 Stelle sono davanti non solo a una possibile prova di governo ma prova di maturità politica ovvero operare strategicamente per attrarre a sé l'elettorato di più partiti fortemente in crisi, dal PD a LeU a tutta la sinistra in generale. Dovranno abbandonare quell'atteggiamento di chiusura che gli è stato proprio per tanto tempo, anche perché l'elettore si identifica con chi vota e sentire offese nei confronti del proprio partito di riferimento (e, di conseguenza, verso i suoi elettori), difficilmente può attirare elettori da questo. E' un qualcosa che era già successo alla sinistra quando attaccava Berlusconi e il suo elettorato, è una strategia che politicamente non giova.
Se il M5S saprà mettere da parte la sua strategia aggressiva, potrebbe riuscire a diventare il nuovo partito di riferimento per quell'elettorato che si riconosce/va nei partiti di centrosinistra - sinistra.