lunedì 14 maggio 2018

Santa Sofia, approvato il rendiconto di gestione 2017: conti in ordine e sinergia con gli altri Enti


Il comune di Santa Sofia ha approvato il rendiconto di gestione del Bilancio 2017. Già l'anno scorso avevo analizzato i dati di Bilancio del Comune di Santa Sofia , sottolineandone il buon rating finanziario, soprattutto se confrontato con quello dei comuni vicini e similari.
Dai dati contabili estraibili dalla relazione, possiamo vedere come il comune abbia operato un riaccertamento dei residui attivi e passivi in modo da dare maggior ordine ai conti: si è avuto un avanzo di amministrazione 1.881.115,57€ di cui 821.320,30€ accantonati, 93.708,37€ vincolati, 61.632,53€ destinati al finanziamento di spese in conto capitale e 904.454,37€ di fondi non vincolati. Le somme di parte corrente impegnate nel 2017 sono state pari a 4.887.717,06€.
Al di là dei dati finanziari, va sottolineato l'aspetto di collaborazione sinergica con altri Enti e Istituzioni presenti sul territorio: il progetto Vias Animae che vede Santa Sofia quale comune capofila di un progetto finanziato da fondi europei Por-Fesr per un investimento totale di 2.600.000€, in collaborazione con i comuni di Bagno di Romagna e Premilcuore, il Parco nazionale delle Foreste Casentinesi Monte Falterona e Campigna, Romagna Acque e la Regione Emilia-Romagna; la gestione del demanio regionale da parte dell'Unione dei Comuni della Romagna Forlivese mediante la stipula di una convenzione decennale. Non ultima la collaborazione con il comune di Bagno di Romagna e il Parco nazionale per il passaggio del Giro d'Italia.
La collaborazione tra Enti e Istituzioni diventa un aspetto fondamentale per la vita dei comuni, in un'epoca in cui i trasferimenti dallo Stato centrale si sono sensibilmente ridotti, operare in sinergia con una visione comune e condivisa del territorio che guarda al futuro, al di là dei meri confini amministrativi, appare la strada migliore per lo sviluppo nel medio lungo-periodo di questi Enti e delle comunità amministrate.